Soluzione Group
Brannding Intelligence
Media Relation Strategy
Social Media Relation
Middle East & North Africa Comunication

Misurare i risultati di un ufficio stampa: oltre la semplice numerica dei ritagli

A FIANCO DEGLI ADDETTI STAMPA, UN TEAM PR DEVE INCLUDERE UN ANALYST

Al team di una moderna organizzazione, impegnata nell’offrire una consulenza nell’ambito delle Media Relations, si aggiunge oggi una nuova figura, quella di un analyst competente, capace di interpretare e incrociare i dati e trarne le dovute considerazioni.

Non molto tempo fa la bontà dell’operato di un Ufficio Stampa veniva misurato dalla semplice numerica dei ritagli ottenuti dai lanci periodici dei comunicati stampa prodotti, bastava questo per rendere soddisfatto un cliente e rappresentare un valore aggiunto per l’agenzia.

L’odierno mondo d’impresa si trova a vivere, e convivere, in un contesto sempre più competitivo, sia sul fronte del mercato interno che, e soprattutto, con nuovi ingressi da un estero particolarmente agguerrito e organizzato.

Uno scenario che richiede uno stile manageriale attento, sensibile e preparato ai frequenti cambiamenti di rotta e alle velocissime evoluzioni della domanda, dove anche un lavoro strategico di PR e relazioni con i media può incidere sugli obiettivi, se sussiste una lettura analitica e consapevole dei risultati.

All’analisi quantitativa si è affiancata così la qualitativa che approfondisce gli indicatori di visibilità oltre la semplice pubblicazione, entrando nello stile, nel tono, nel taglio e nella collocazione dell’articolo, offrendo una visione più completa della reputazione del brand e della percezione da parte dell’opinione pubblica. 

Ecco quindi emergere il bisogno di affiancare ai professionisti delle relazioni con i media un esperto interprete dei KPI, con abilità e propensione all’analisi, in grado di restituire, dopo un’approfondita lettura dei dati, un documento di sintesi che, se correttamente utilizzato, può diventare valido supporto al management aziendale nella definizione delle strategie di marketing poiché espressione delle tendenze di pensiero di tutti gli stakeholder.

Anna Pelucchi – Dicembre 2016

MESSAGGIO DI BENVENUTO