Falzé di Piave (Tv), 13.05.19 – Terminato il Salone del Mobile, il brand di imbottiti di Gruppo Euromobil Désirée stila un bilancio più che positivo: in un contesto curato nei minimi dettagli, ispirato alle seducenti atmosfere veneziane, la presenza alla principale fiera europea dell’arredo non solo ha permesso all’azienda di mostrare al pubblico i suoi modelli migliori, ma anche di stupire le migliaia di visitatori con le principali novità.

Tra le più ammirate la poltrona AvÌ ideata dal designer Jai Jalan. Questa straordinaria seduta completa la collezione dei divani dell’omonima collezione, ma è perfetta anche da sola, e ne mantiene la piacevole linea curva che ricorda un guscio avvolgente capace di abbracciare i morbidi cuscini di seduta e schienale.

AvÌ si erge fiera su un’elegante base girevole a piastra tonda in metallo verniciato opaco color bronzo, che può avere come optional un anello in metallo cromato lucido. Questo basamento conferisce alla poltrona una leggerezza quasi aerea, facendo sentire chi vi si siede piacevolmente sospeso.

Disponibile in pelle o in tessuto, particolarmente ammirata al Salone 2019 è stata quella vestita in morbido “pied de poule” bianco e nero che, grazie al sapiente contrasto tra tonalità opposte, crea un effetto optical che la rende protagonista in ogni ambiente, catturando lo sguardo dei presenti. Un grande classico usato dai più grandi stilisti, ancora più d’effetto per la trama tridimensionale che con il suo intreccio materico appaga la vista e il tatto.

Questo particolare tessuto, disponibile anche per pouf e cuscini a completamento, fa parte dei nuovi ed esclusivi tessuti selezionati da Désirée proprio per valorizzare i suoi imbottiti, ed è ispirato al mood veneziano che ha guidato l’intero spazio Désirée al Salone milanese. La morbidezza dell’effetto cinigliato e le ricercate decorazioni in diverse tonalità sono un comun denominatore dell’intera collezione del brand.

Ma AVÌ ha fatto bella mostra di sé anche nell’elegante e grintosa versione in pelle nera che, per metterne in luce i dettagli, è stata sapientemente “incorniciata” in una installazione di specchi, una sorta di scrigno, nel quale il gioco di rifrazione conferito dalla superficie riflettente ricorda il tema dell’acqua, altro segno distintivo di Venezia.

Dello stesso designer, lo ricordiamo, in fiera è stato presentato in anteprima anche BOÈ,
divano concepito come un caldo e avvolgente abbraccio. Un modello monolitico e dalle linee leggere, il cui comfort varia continuamente a seconda dell’assetto scelto. Proprio come AVÌ, anche BOÈ è un elegante protagonista del centro stanza e può convivere perfettamente insieme ad altri componenti di arredo.

 

AVI’ IDENTITY CARD

Struttura: in metallo annegato nel poliuretano schiumato a freddo e rivestita con tessuto protettivo accoppiato.

Cuscino sedile: piuma con inserto in poliuretano, in fodera di tela antipiuma.

Cuscini schienale: piuma in fodera di tela antipiuma.

Base: girevole in metallo verniciato opaco bronzo.

Rivestimento: tessuto e pelle completamente sfoderabile.

Rifiniture optional: piastra della base con anello in metallo cromato lucido.